English
Installare Java su Linux
In questa breve guida vedremo come installare la Java Virtual Machine (JVM) di Oracle più il plug-in per il browser su Linux. I passi seguenti sono stati testati con Ubuntu ma dovrebbero funzionare anche con altre distribuzioni. Prima di iniziare è bene ricordare che la guida spiega come installare tramite archivio Java 7 Update 25; ma dato che Java viene aggiornato spesso ricordati di cambiare la versione a seconda di quella scaricata per esempio potrebbe essere Java 7 Update 30 oppure Java 8, in ogni caso fai attenzione al nome dell’archivio che è nella forma "jre-7u25-linux-i586", dove…
  • jre, sta per Java Runtime Environment;
  • 7u25, è la versione della JVM;
  • linux, JVM per Linux;
  • i586, JVM a 32 bit.
Quindi per Java 8 a 32-bit il nome dell’archivio potrebbe essere una cosa tipo "jre-8-linux-i586", mentre la cartella da estrarre potrebbe essere qualcosa come "jre1.8.0"; ricordati che se cambia la versione devi cambiare anche i comandi che fanno uso della cartella il cui nome dipende dalla versione della JVM. Iniziamo con l’installazione.

Installare la JVM

Come prima cosa devi scaricare l’archivio facendo attenzione al tipo di Sistema Operativo installato e cioè se a 32 o 64 bit; non scaricare i file marchiati come "RPM" ma i file binari semplici con estensione "tar.gz".

Una volta che hai scaricato l’archivio devi estrarlo nella cartella che più preferisci puoi usare l’interfaccia aprendo l’archivio con doppio click, oppure puoi eseguire il comando sotto. Devi estrarre l’intera cartella per esempio "jre1.7.0_25". Ricordati che devi muoverti con il comando cd nella directory dove è localizzato l’archivio.

tar -xvf jre-7u25-linux-i586.tar.gz

Ora che la cartella "jre1.7.0_25" è estratta e si trova sul disco devi essere sicuro di trovarti con il terminale nel percorso dove si trova la cartella appena estratta, usa il comando cd se necessario. Quindi devi muovere la cartella estratta nel percorso "/usr/lib/jvm" con il comando seguente.

sudo mv ./jre1.7.0_25 /usr/lib/jvm/jre1.7.0_25

Adesso bisogna installare la JVM con il comando seguente.

sudo update-alternatives --install /usr/bin/java java /usr/lib/jvm/jre1.7.0_25/bin/java 3

Ora bisogna vedere quante installazioni di Java sono presenti nel sistema con il comando seguente; questo passaggio è richiesto perché così puoi scegliere la versione di Java che stai installando come quella predefinita.

sudo update-alternatives --config java

Quindi a questo punto nel terminale dovresti avere una cosa del genere.

Selezione    Percorso                                  Priorità  Stato
------------------------------------------------------------
* 0 /usr/lib/jvm/java-6-openjdk/jre/bin/java 1061 modalità automatica
1 /usr/lib/jvm/java-6-openjdk/jre/bin/java 1061 modalità manuale
2 /usr/lib/jvm/jre1.7.0_25/bin/java 3 modalità manuale

Premere Invio per mantenere il valore predefinito[*] o digitare il numero della selezione:

In questo caso la JVM con versione 1.7.0 u25 è listata al numero di selezione "2", per selezionare questa JVM come default devi inserire il numero "2" nel terminale e premere Invio. A questo punto dovresti ricevere un messaggio di conferma del tipo.

update-alternatives: viene usato /usr/lib/jvm/jre1.7.0_25/bin/java per fornire /usr/bin/java (java) in modalità manuale.

Per testare se tutto è andato a buon fine scrivi il seguente comando.

java –version

Dovresti avere come output una cosa del genere.

java version "1.7.0_25"
Java(TM) SE Runtime Environment (build 1.7.0_25-b15)
Java HotSpot(TM) Client VM (build 23.25-b01, mixed mode)

Se invece dell’output della versione hai qualcosa che ti dice che il file o la directory non esiste;

-bash: ./java: File o directory non esistente

esegui il comando seguente, il quale dovrebbe risolvere il problema installando un file mancante.

sudo apt-get install libc6-i386

Con questo metodo si setta la JVM di default lanciata dal terminale ma se si prova ad eseguire un file jar tramite doppio click probabilmente verrebbe usato il gestore degli archivi; ed anche se si fa click con il tasto destro sul file jar; nel menu contestuale visualizzato si trova un elemento che dice di eseguire il file jar con una versione più vecchia di Java. Quindi se si vuole eseguire un file jar è bene usare il terminale con un comando come.

java –jar jSnake.jar

Ricordandosi sempre di muoversi nella cartella dove si trova il file jar che vuoi eseguire. Se ci sono dei problemi puoi provare a cercare le risposte che cerchi nel sito web di Ubuntu; se invece funziona tutto puoi cancellare il file tar.gz scaricato in precedenza dato che ormai la JVM è installata e funziona.

Installare il plug-in Java per Firefox o Chrome

Per installare il plug-in di Java per i browser Firefox o Chrome devi seguire i passi seguenti. Questo serve se devi per esempio eseguire un applet in un sito web oppure un applicazione che usa la tecnologia Java Webstart o anche applicazioni basate su JavaFX.

Scrivi nel terminale il comando seguente in questo modo crei la cartella dove mettere il plug-in.

mkdir ~/.mozilla/plugins

Adesso è bene rimuovere il plug-in "IcedTea". Sicuramente verrà chiesto di proseguire con l’eliminazione del plug-in, dire "si" scrivendo nel terminale "s" e quindi premere Invio.

sudo apt-get remove icedtea6-plugin

Rimuovere se esistente una versione del plug-in di Java magari appartenente a vecchie installazioni con il commando.

rm ~/.mozilla/plugins/libnpjp2.so

Adesso c’è il passaggio finale che dipende da dal tipo di sistema installato e cioè se a 32 o 64 bit. Con il comando seguente si crea un link dicendo al browser dove è installato il plug-in di Java.

Per Sistema Operativo a 32 bit.

ln -s /usr/lib/jvm/jre1.7.0_25/lib/i386/libnpjp2.so ~/.mozilla/plugins/

Per Sistema Operativo a 64 bit.

ln -s /usr/lib/jvm/jre1.7.0_25/lib/amd64/libnpjp2.so ~/.mozilla/plugins/

Testare se il plug-in di Java funziona visitando la pagina di test di Oracle.

Home